Le SteelSeries Siberia V3 Prism si caratterizzano dalla concorrenza per la loro qualità audio ben bilanciata e ricca di dettagli, ma soprattutto per la il loro design accattivante, infatti i padiglioni sono ricoperti esternamente da decine di luci led che riproducono milioni di colori, creando anche un certo effetto relax. Ottima anche la comodità e il prezzo di queste cuffie gaming.

SteelSeries V3 Prism

Il Nostro Voto

Dove Acquistarle al Miglior Prezzo?

 

Video SteelSeries Siberia V3 Prism

 

Recensione Completa SteelSeries Siberia V3 Prism

Uscite diverso tempo fa e circondate da grande interesse da parte di critica e pubblico, le nuove SteelSeries Siberia v3 Prism riescono ad offrire ancora oggi una soluzione audio funzionale e di livello. Tre le prerogative principali troviamo un certo stile, un’ottima qualità audio e un’adeguata comodità.

Le SteelSeries Siberia V3 Prism prendono questi tre importanti fattori e li traslano fisicamente su di un headset da gaming poco costoso con ambizioni da cuffie di fascia più alta. Successori delle popolari V2, le Siberia v3 sono disponibili nella versione V3 (dotate di connettore jack 3,5 mm) e nella versione V3 Prism, con cavo USB ed illuminazione RGB. Tra luci e ombre, in questa recensione approfondiremo la prodigiosa variante Siberia V3 Prism.

1. Accessori, Design e Materiali

Un packaging discreto ed elegante fa da confezione ad un headset che, almeno esteticamente e strutturalmente parlando, si presenta davvero bene. A scatola aperta vi troverete con una cuffia dotata di microfono estraibile e di un cavo lungo appena un metro e mezzo. A differenza del fratellino v3, le cuffie da gaming Siberia V3 Prism, infatti, ha un metodo di collegamento USB Tipo A, cosa che permette ai giocatori su console e/o PC, di utilizzare le cuffie con una modalità plug and play piuttosto funzionale. Certo è che la lunghezza non proprio generosa del filo rende tutto più difficile e meno pratico. Non parliamo di un grosso impedimento e neanche di un fattore limitante, diciamo solo che si poteva osare un tantino di più. Tuttavia, se eventualmente vorrete utilizzare le cuffie su dispositivi mobili come smartphone e tablet, sarete costretti a ricorrere ad un adattatore OTG.

Cavi a parte, le SteelSeries Siberia V3 Prism sono comunque di ottima fattura e, facendosi fregio della loro headband sovraurale piuttosto particolare, riescono ad avere quella marcia in più che non tutti i competitor possono vantare. La struttura in plastica, infatti, rende l’intero headset molto flessibile e, allo stesso modo, il materiale sintetico dei padiglioni dà un degno senso di morbidezza.

Le linee delle cuffie sono fini, eleganti e discrete a tal punto che tutta la struttura ne trae beneficio: l’impressione fisica è che le Siberia V3 Prism vantano una realizzazione strutturale snella ma compatta ed ultraleggera. Il peso medio che ne consegue è perfettamente sostenuto da una comodità che non viene mai meno e da un comfort sempre di alto livello.

 

2. Comodità ed Ergonomia

Cercando di soprassedere alla fin troppo contenuta lunghezza del cavo di collegamento, le SteelSeries Siberia v3 Prism riescono a sorprendere proprio per la loro comodità. Il materiale estremamente flessibile dell’headset riesce a farsi carico di qualche sollecito particolarmente spinto (ovviamente non consideratelo un elastico) ed i morbidi padiglioni si posizionano attorno alle orecchie senza difficoltà e con grande delicatezza.

Tutto ciò è reso possibile dai cuscinetti in memory foam che fanno da struttura e bombatura ad entrambi i padiglioni e da un’ergonomia davvero non comune. Rispetto ad altri concorrenti, ciò che SteelSeries ha saputo ben replicare anche con le Siberia V3 Prism è la comodità sul lungo termine, cosa che porta le cuffie verso livelli veramente molto elevati.

Più che di sessioni prolungate, nel caso delle Siberia V3 Prism si potrebbe parlare di vere e proprie maratone di gioco della durata superiore alle 2 – 3 ore continue. Se il vostro cervello da gamer riuscirà a resistere per mega-sessioni di mezza giornata, tanto di cappello e tanto di cuffie. Comode e leggere come sono, difficilmente vi ricorderete di avere le V3 Prism ancora in testa.

 

3. Qualità dell’Audio e del Microfono

I miglioramenti qualitativi ottenuti dal passaggio dalla versione Siberia V2 alla Siberia V3 non sono poi così evidenti. Ma attenzione, non fraintendete la frase: il livello delle V2 era già alto all’epoca e le Siberia V3 Prism, nella loro nuova iterazione, si limitano soltanto a replicare ed eventualmente incrementare quanto basta la tridimensionalità del suono. L’elevata estensione della banda di frequenze audio dà modo ai toni bassi, medi e alti di riprodursi in modo chiaro e limpido, ma questo, da standard SteelSeries ormai ben affermato, è piuttosto risaputo.

In termini pratici, una partita a Battlefield 4 potrebbe realmente estraniarvi da tutto ciò che vi circonda e catapultarvi nella guerra: uno sparo vicino avrà un suono deciso, diretto e presente, mentre uno più lontano, avrà un suono ambientalmente diffuso. L’ottimo isolamento acustico, insomma, fa davvero tanto. Che si utilizzino su PS4, PC o Mac, l’ottima qualità delle cuffie rimane la stessa, anche se su computer riesce a dare qualcosina in più per le inedite features del pannello software in dotazione, ma di questo parleremo più avanti.

A conti fatti, anche il collegamento via cavo USB fa degnamente il suo lavoro, ma, come ben approfondito nel relativo paragrafo, le SteelSeries Siberia V3 Prism presentano anche un microfono estraibile posto alla base del padiglione sinistro. L’idea strutturale è davvero molto intelligente ed elimina la necessità di avere un boom rimovibile per togliere il microfono quando non necessario. Analizzato da un punto di vista tecnico, parliamo in ogni caso di un microfono dalla qualità più che accettabile ma non sempre all’altezza: l’impressione è che la propria voce risulti talvolta più cupa e con un segnale audio meno pulito che in passato, ma tutto può ovviamente dipendere dai sistemi e dai programmi di chat che si utilizzano di solito.

La nota dolente di un certo peso è invece l’interruttore ‘mute’ a scatto installato nell’ear cup destro, spesso e volentieri non facile da raggiungere. E’ un peccato se consideriamo che un piccolo amplificatore in-line avrebbe senz’altro aiutato, ma stranamente, per una scelta ingloriosa che non stiamo qui a scrivere, SteelSeries ha preferito eliminarlo…

 

4. Caratteristiche Principali e Funzionalità

Oltre al metodo di collegamento tramite USB anziché jack da 3,5 mm, le SteelSeries Siberia v3 Prism possono contare su un plus valore estetico non indifferente: l’illuminazione a LED dei padiglioni. Se l’audio funziona ed entusiasma, anche l’occhio vuole la sua parte e SteelSeries in questo modo cerca di accontentare un po’ tutti.

Questa particolare illuminazione RGB trova su PC e Mac la sua massima espressione, dove, grazie ad un software appositamente studiato, è possibile modificare colori, intensità e tonalità del sistema di illuminazione. Il software funziona anche come ulteriore ausilio per aumentare il già elevato livello di personalizzazione delle cuffie: con l’interfaccia avrete modo di creare dei profili audio in base alle vostre esigenze o in base al tipo di contenuto che desiderate riprodurre. Qualsiasi sia la vostra necessità, le SteelSeries V3 Prism vi offriranno un’esperienza sempre “su misura” per le vostre esigenze.

 

Scheda Tecnica

  • Tipo connettore: USB ( USB Tipo A 4-pin )
  • Modalità uscita audio: Stereo
  • Tecnologia di connessione :Cablato
  • Risposta in frequenza: 10 – 28000 Hz
  • Impedenza: 35 Ohm
  • Fattore di forma cuffie: Dimensioni complete
  • Sensibilità: 80 dB
  • Raccomandazione d’uso: PC multimedia, Game console
  • Caratteristiche aggiuntive: Colore illuminazione regolabile
  • Dettagli Microfono: Unidirezionale, Sensibilità:-38 dB, Risposta in Frequenza: 50 – 16000 Hz
  • Cavi inclusi: Cavo USB da 1.5 metri

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • Ottima Qualità audio (bilanciata e alte frequenze nitide)
  • Ottima la realizzazione strutturale
  • Bello da vedere il sistema d’illuminazione a led
  • Microfono estraibile pratico e funzionale
  • Ottimo rapporto qualità prezzo

svantaggi

Svantaggi

  • Cavo USB corto
  • Manca un sistema di regolazione del volume in-line

 

Le Nostre Opinioni

In definitiva, non possiamo far altro che promuovere a pieni voti le prodigiose SteelSeries Siberia v3 Prism. Forte di una qualità audio di ottimo livello ed una componente estetica non comune, questa terza iterazione della linea SteelSeries V è probabilmente una delle più convincenti dal lato economico ed una delle più meritevoli da quello prestazionale.

Se non fosse stato per qualche discutibile scelta nella collocazione dell’interruttore ‘mute’ e per la mancanza di un amplificatore in-line, avremmo immediatamente elevato le SteelSeries Siberia V3 Prism a rappresentanti assolute della gamma. In definitiva, se cercate una buona soluzione audio per le vostre esperienze videoludiche, non lasciatevi scappare l’opportunità di fare vostre queste ottime cuffie gaming.

 

Voti Finali

  • Design - 8.2/10
    8.2/10
  • Materiali - 8/10
    8/10
  • Comodità - 8.2/10
    8.2/10
  • Qualità Audio - 8.3/10
    8.3/10
  • Qualità Microfono - 8/10
    8/10
  • Qualità / Prezzo - 8.4/10
    8.4/10

Il Nostro Voto Totale

8.2/10

 

 

Share Button

Ti potrebbe interessare anche: